Come inviare una candidatura come assistente Makeup Artist o ad un’agenzia

Per intraprendere una carriera artistica è fondamentale lavorare al fianco di qualcuno con esperienza per imparare i meccanismi e i segreti del mestiere oppure (sempre meno) entrare nell’agenzia giusta. Mandare una buona candidatura è l’unico modo per poter essere notati ed avere una piccola chance di farcela

Ricevo tantissimi messaggi di aspiranti assistenti e quello che, tristemente, mi è saltato all’occhio è che non sapete assolutamente come mandare una candidatura. Il livello bassissimo delle mail che ricevo è veramente preoccupante. Non si tratta di avere portfolii incredibili o chissà quali esperienze ma proprio dell’ABC per proporsi per qualunque posto di lavoro in qualunque settore.

Questo secondo me è una cosa assolutamente fondamentale che le scuole dovrebbero insegnare perché sapere fare una bella sfumatura di un ombretto ma non avere assolutamente idea di come approcciare al mondo del lavoro è molto grave e rischia di farvi perdere tante possibilità.

Fare l’assistente è un lavoro vero e proprio. L’assistente è una persona che deve agevolare il lavoro della persona che assiste e per farlo deve avere delle conoscenze e/o esperienze. Se non avete nessun tipo di esperienza lavorativa ricordatevi che se riuscite ad andare da qualcuno sul set in realtà state facendo una scuola, a gratis e se vi va bene in alcuni casi magari anche pagati, perché in questo caso la persona che assistete vi deve insegnare tutto.

Sappiate che se mandate una candidatura in cui non siete in grado di scrivere “buongiorno” e presentarvi correttamente potete tranquillamente stare certi che il resto della vostra mail, anche se con portfolio e curriculum allegati, non sarà nemmeno letto. E non pensate “ma io devo truccare mica scrivere mail” no no ragazzi! voi interagirete con clienti e agenzie magari anche internazionali e in futuro vi sarà richiesto di fare mood board e mandare mail e preventivi e saperlo fare sarà il plus che farà la differenza tra voi e le migliaia di aspiranti Makeup artist che ci sono in Italia e nel mondo.

Per questo motivo questo post sarà molto importante per Voi e se metterete in pratica i miei consigli non vi assicuro che verrete presi dalla persona a cui vi state candidando ma di sicuro non sarete scartati a priori e farete bella figura e chissà mai che in futuro ..

Quindi Keep Calm, sedetevi e leggete le mie regole per scrivere una buona candidatura come assistente. L’ho stilata dopo averne ricevute a centinaia per cui spero che vi sia utile.

1 . Createvi un indirizzo mail decente !!!

Se questa affermazione vi fa sorridere sappiate che c’è molto poco da ridere. Inviare una candidatura con un profilo tipo sbirulina85@hotmail.com vi fa prendere in poca considerazione fin dal momento della ricezione della mail. Io sono un po’ scettica anche verso gli indirizzi mail tipo pincopallinamakeup@gmail.com, makeup de che se poi scrivete ho appena finito la scuola?!? Perché vi crederete mica Makeup Artist solo perché vi hanno dato un attestato dopo aver strapagato un corso? No, no ragazzi non funziona così il mondo del lavoro e soprattutto non di questo lavoro.

Vi consiglio di crearvi un bell’indirizzo mail con nome e cognome, serio e professionale che potrete usare sempre per qualunque cosa. Un bel profilo gmail – che è il provider che usano tutti ed è molto pratico e semplice da usare – e sarete perfette. In alternativa se già lavorate ed avete un vostro sito internet e quindi vi siete comprate il vostro dominio una bella mail ufficiale tipo info@ – la mia ad esempio è info@elisarampi.com – e ciao!

2. Educazione ed istruzione!

Vi faccio un esempio pratico : io ho 42 anni e divento una iena quando mi mandano mail che cominciano con “Ciao” … ma ciao a chi che posso essere tua madre!?! Per carità non che nessuno mi debba dare del Lei né per iscritto né tantomeno sul set non fraintendetemi ma quando si manda una mail ad una persona adulta e che non si conosce chiedendo un lavoro quanto meno si deve far capire di sapere l’italiano e le buone maniere per cui presentarsi con un semplice “Buongiorno” sarà perfetto.

3. Dimostrate di sapere a chi state scrivendo! 

Se avete già un’idea dello stile che vi interessa o per cui siete portate cercate di affiancare qualcuno che faccia proprio quello. Se decidete di inviare la vostra candidatura ad un Artista informatevi prima su chi è, sul suo percorso lavorativo (e personale quando possibile, senza diventare stalker ma almeno per avere un’idea della persona con cui andrete ad interagire) anche perché potreste rendervi conto che quel professionista non fa proprio cose che vi interessano e rischiate di perdere tempo voi e lui. Non fermatevi alla pagina Instagram che è fondamentale per carità ma è limitativa. Guardate se questo professionista ha un sito internet, se ha un blog e nel caso iscrivetevi e leggetelo – se state leggendo questo post vi siete iscritti al mio blog ad esempio?;) – cercate articoli su di lui, capite che percorso ha fatto in modo da potervi dimostrare preparati.

4. Curriculum

Se non avete un curriculum scrivetevelo subito! Non importa se non avete esperienze lavorative perché nel curriculum un aspirante datore di lavoro deve trovare i vostri dati e contatti, il riassunto del vostro percorso di studi, le vostre competenze, le attitudini, gli obiettivi. Mettetevi al posto del vostro ipotetico futuro datore di lavoro che riceve tante candidature..mica si può mettere a cercare in giro di qua e di la tra mail e fogli per trovare i vostri dati e nemmeno ve li può chiedere a rate. Un perfetto assistente o dipendente deve come prima cosa non creare problemi ed agevolare la persona per cui lavora e offrire tutte le informazioni necessarie è già un gran passo avanti per ottenere questo scopo. Mettete una foto nel curriculum mi raccomando, è bello visualizzare la persona di cui si sta leggendo perché aiuta a farsi un’idea. Gli obiettivi, mi raccomando agli obiettivi, facciamo un lavoro artistico, vendiamo bellezza, dimostrate di avere aspirazioni e di essere motivati.

Potete trovare sul web diversi esempi di curriculum quindi non avete scusanti.

5. Perché scegliere Voi?

La prima impressione è quella che conta. Rendetevi interessanti. Che non vuol dire mentire! Dite qualcosa di voi che possa colpire, lasciare il segno.. Perché voi? date al vostro futuro datore di lavoro la risposta a questa domanda.

6. Il sito internet

Se già lavoricchiate vi consiglio molto vivamente di crearvi il vostro sito internet. Deve essere pulito, chiaro, deve rendere l’idea di quello che fate. Poche foto ma buone. Aggiornatelo sempre, deve essere al passo con voi e con la vostra carriera a qualunque livello sia.

7. Il Portfolio e il MediaKit

Il Portfolio e il Mediakit sono elementi importantissimi della vostra presentazione. Il Portfolio è un riassunto del vostro lavoro, l’immagine che volete dare di voi e il Mediakit è una presentazione in pdf che riassume chi siete. Anche per questi dedicherò un post a parte ma nel frattempo se li avete inseriteli nella vostra candidatura. Io avendo un portfolio molto ampio perché lavoro per tanti settori del fashion system preferisco allegare il link del mio sito internet ed inviare solo il mio MediaKit con bio, contatti e un portfolio molto sintetico.

Oggi è facilissimo realizzare il proprio sito internet grazie a piattaforme veramente semplici da utilizzare perché molto intuitive a costo zero. Il mio l’ho realizzato e lo aggiorno sempre da sola con wix.com. 

8. I Social

I social sono estremamente importanti per il nostro settore ma ve ne parlerò ampiamente in un altro post dedicato. Qui voglio ricordarvi di indicare nella mail che invierete per proporvi come assistente i vostri profili in modo che chi vi guarda possa avere una visione più ampia della vostra figura professionale.

Vi consiglio di mettere i link cliccabili. E’ un incentivo per invitare le persone a guardarli perché non devono nemmeno perdere il tempo di aprire una pagina web e digitare il vostro nome .. glielo avrete già servito su un piatto d’argento.

9. NON SCORAGGIATEVI !!!

Se non vi rispondono alle candidature non pensate “quello è uno str****” o ancora peggio “lo sapevo non sono interessante”. Prima di tutto CREDETECI! Secondo pensate che noi Makeup Artist non facciamo lavoro d’ufficio e non siamo sempre al pc quindi le mail possono sfuggire. Le agenzie invece ricevono tante candidature e anche li si rischia di essere persi nella massa. Non mandate mail nei periodi di fuoco come le fashion o durante le vacanze estive o di Natale. Periodicamente provate a farvi risentire magari con la scusa di mandare qualche aggiornamento e fatelo a prescindere almeno una volta ogni 6 mesi.

Se continuate a non ricevere risposte domandatevi se state scrivendo nel modo giusto e soprattutto alle persone giuste.

Ora aggiornate il vostro materiale, poi proponetevi e

BUONA FORTUNA !!!

#SHARINGISCARING

Cosa ne pensi?